sabato 18 gennaio 2014

Scegliere la macchina da cucire

Coloro che si approcciano al mondo del cucito e desiderano acquistare una macchina da cucire si
trovano di fronte ad una vasta scelta in termini di marche, prezzi e prestazioni, per cui la decisione su quale macchina comprare non è affatto facile e scontata.

La prima domanda da porsi è relativa all'utilizzo che intendiamo farne, se è per cucire ogni tanto, farne un uso domestico con piccole riparazioni e lavoretti o se dobbiamo utilizzarla a livello professionale o semi-professionale.

La spesa da affrontare per chi intente approcciarsi al cucito in maniera seria seppur domestica è tra le 200-300 euro. In commercio nella grande distribuzione troviamo delle macchine anche molto più economiche ma sinceramente io spenderei qualcosa di più per avere un prodotto che in termini di durata, precisione e assistenza è di gran lunga migliore. Possiamo anche acquistare una macchina usata, se di buona qualità, previa revisione della macchina da parte di un centro assistenza per essere certi che non sia danneggiata.
Per una macchina semi-professionale il costo sale dai 400 ai 500 euro in su.




Le marche migliori e più note sono la Bernina, la Singer, la Necchi, la Pfaff che ci assicurano anche un'ottima assistenza post vendita. Una revisione generale della macchina costa circa 50-60 euro.

Un'altra scelta importante da fare è quella tra una macchina elettronica e meccanica. Il meccanismo interno è lo stesso ed anche la solidità e robustezza della macchina sono simili, cambia solo l'interfaccia, perché in quella meccanica avremo delle manopole o leve che ci permettono di scegliere il punto, la distanza dei punti etc., mentre in quelle elettroniche avremo un display che ci indica cosa fare. Per chi è alle prime armi può essere meglio scegliere una macchina elettronica perché verrà facilitato nella scelta del punto da eseguire, il piedino da scegliere, inoltre su queste si può programmare  l'inizio e la fine della cucitura, impostare il numero di punti, regolare ed impostare la velocità del pedale e sicuramente aiutano su diversi fronti.
Per chi invece è già abituato ad una macchina più vecchiotta ed ha già una certa età , sarebbe forse più facile rimanere su una macchina meccanica.

Le caratteristiche fondamentali che dovrebbe avere una macchina sono la possibilità di :
- Scegliere diversi tipi di punto, tra cui il dritto, lo zig zag, il punto elastico, il punto nascosto
- Regolare la tensione del filo, la distanza e la frequenza dei punti
- Inserire un secondo rocchetto di filo per eseguire la doppia cucitura
Dovrebbe inoltre essere fornita di:
- Diversi piedini per poter cucire la cerniera, fare un occhiello per il bottone, fare il punto nascosto
- Il braccio libero per poter eseguire delle cuciture tubolari senza discontinuità, tipo l'orlo dei pantaloni, il polso di una manica etc.

Ci sono poi macchine più specializzate nella cucitura di tessuti spessi come il jeans o tessuti particolari come la pelle; se dobbiamo farne prevalentemente questo uso è meglio orientarsi su una macchina specifica per questa gamma.

Se invece vogliamo fare molti ricami, troviamo delle macchine con diverse scelte di disegni da ricamare, punti da ricamo e disegni preimpostati. E' sempre comunque preferibile avere una macchina da cucire che offra una vasta gamma di punti per cucito piuttosto che tantissimi motivi di ricamo.

La macchina tagliacuci è molto diversa dalla macchina da cucire e una non sostituisce  l'altra. La prima infatti taglia e rifinisce il taglio eseguito con una particolare cucitura chiamata "a catenella". La peculiarità della tagliacuci è che permette che cio' che viene tagliato non si sfrangi in quanto, grazie alla particolare cucitura che esegue, permette al tessuto di rimanere compatto. Queste costano dai 300-400 euro in su.

Personalmente ho acquistato diversi anni fa una Necchi di seconda mano, meccanica, che non mi ha mai dato problemi. Se dovessi comprare una macchina nuova prenderei una tagliacuci per eseguire dei lavori che la classica macchina da cucire non fa.

Spero che questa piccola guida vi sia di aiuto nella scelta!

Nessun commento:

Posta un commento